cosa vedere a palermo

Palermo è senza dubbio una delle città italiane e non solo, più affascinanti e con il maggior numero di attrazioni per possibili viaggi turistici. Una città che presente sul proprio territorio il segno tangibile delle varie epoche e dominazioni a cui nel corso dei secoli è stata sottoposta. Diversi sono, infatti, i monumenti ed i palazzi storici che testimoniano l’epoca romana, quella saracena, quella normanna e quella borbonica. Molto forte è anche il culto della religione cattolica con diverse chiese dal grande impatto artistico come la Cattedrale dedicata alla Vergine Maria Santissima Assunta che si erge maestosa per un complesso architettonico davvero imponente fiancheggiato da ben quattro torri, cosa non proprio usuale per una struttura religiosa. Oltre la Cattedrale, sono altrettanto straordinarie la Chiesa di San Domenico, quella di Santa Maria Catena e la Basilica La Magione. Assolutamente da non perdere è il Palazzo dei Normanni a piazza Indipendenza, che oltre ad essere di incredibile magnificenza è anche il più antico palazzo reale di tutta Europa. Al suo interno ci sono stanze di straordinaria bellezza come la Sale d’Ercole e la Sala Gialla oltre la celeberrima Cappella Palatina, una piccola basilica a tre navate adornata con mosaici bizantini ed alcune parti, come il tetto della navata centrale, realizzate in legno. Per quanti poi amano in particolare modo il mondo del teatro, impossibile non rimanere colpiti dal Teatro Massimo Vittorio Emanuele che è dati alla mano, la più grande struttura architettonica adibita a rappresentazioni liriche di tutto il territorio italiano. Un’altra esperienza da non perdere per quanti hanno la fortuna di visitare Palermo è quella di ammirare l’Orto Botanico di via Lincoln, che presente un patrimonio naturale di grande rilevanza e tra più esclusivi al mondo. Altra attrazione da non perdere è la Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio conosciuta anche con il nome di La Martorana ubicata nei pressi di Piazza Bellini. È considerata una delle più affascinanti chiese bizantine costruite nel Medioevo con una parte interna davvero sontuosa e caratterizzata da tanti mosaici di pregevole fattura.

dormire in b&b siciliani

Dopo le meraviglie dell’Etna si parte per Venezia

L’Etna è il più grande tra i vulcani attivi in Europa e tra i primi al mondo, con un’altezza di 10.990 metri che domina la Sicilia orientale. I greci credevano che il potente dio (Vulcano) usava la lava incandescente per forgiare i fulmini con l’aiuto dei suoi Ciclopi, e che le eruzioni e i terremoti erano causati da un Titano imprigionato alle falde della montagna che lottava e si agitava continuamente per liberarsi dalle catene. Oggi la vetta dell’Etna fuma di continuo e spesso vi è un’eruzione. voli in partenza da catania per venezia

La porta d’ ingresso per visitare le meraviglie dell’Etna è ubicata sopra il rifugio Sapienza nella città di Nicolosi. Qui si può acquistare un biglietto per accedere alla parte bassa del vulcano o eventualmente quello completo per raggiungere la cima. Già quando si percorre il tratto in funivia che porta fino alla stazione della Montagnola a 2.500 metri di altezza si può godere il meraviglioso panorama offerto dall’Etna. Anche il percorso in jeep è fantastico tra sassi , pietre laviche e sentieri che conducono alla cima del vulcano. La vista è qualcosa di unico e spettacolare che ci permette praticamente di ammirare tutta la Sicilia e vedere la meravigliosa Valle del Bove, una gola profonda oltre i 4.000 metri scavata sul versante sud-est. Gran parte del flusso di lava conseguente alle eruzioni di questo secolo , ha trovato la strada per incanalarsi risparmiando i centri abitati. Rimasti attratti dalle meraviglie dell’Etna possiamo visitare i borghi ed i castelli costruiti nell’antichità alle pendici del vulcano, con vecchi bastioni che spiccano nel verde lussureggiante alternato dai residui di colata lavica che ha scavato un sentiero naturale diramandosi spettacolarmente in due direzioni di cui una conduce a Catania e l’altra a Randazzo.

Il nostro viaggio tra le meraviglie dell’Etna, delle sue pendici e dei panorami mozzafiato è terminato, e si parte per Venezia felici di aver acquistato il biglietto aereo per un week-end indimenticabile. Adesso Venezia ci sembra ancora più bella con i suoi campanili, le cupole, le stradine, il Ponte di Rialto, il buon cibo e della gente accogliente ed ospitale.